ROCCA DI FRASSINELLO LANCIA BAFFOROSSO 2017, L’EDIZIONE LIMITATA DI BAFFONERO DEDICATA A LUNA ROSSA

C’è un filo rosso che lega il vino alla vela. E’ quello di una sfida amichevole che Baffonero, il vino 100% Merlot di Rocca di Frassinello, ha lanciato sin dalla sua prima vendemmia (2007) a Masseto di Ornellaia per contendergli il titolo di Re dei Merlot. Una sfida che rievoca quella dell’America’s Cup 2021, quando il challenger Luna Rossa ha messo a dura prova il defender New Zealand, lottando fino all’ultimo con tenacia.

Rocca di Frassinello_Bafforosso_bottiglia + astuccio (7)In onore di Luna Rossa e della passione che ha suscitato in tutti noi, è nato Bafforosso, un’edizione speciale dell’annata 2017 di Baffonero prodotta in soli 500 esemplari da 0,75 L e 50 magnum da collezione, per rendere omaggio a quella Luna che ci ha fatto sognare.

“L’edizione speciale di Bafforosso 2017 – spiega Paolo Panerai, Presidente di Rocca di Frassinello – nasce dall’idea di celebrare la sfida intrapresa con coraggio dai miei amici Patrizio Bertelli, patron di Prada, e da Marco Tronchetti Provera, patron di Pirelli, che grazie alla bravura del team di Luna Rossa hanno fatto tremare New Zealand. Con lo stesso spirito, il nostro 100% Merlot Baffonero continua a sfidare Masseto ottenendo dei risultati adeguati: nel confronto fra le prime 10 vendemmie dei due vini, la media dei punteggi attribuiti dalla critica internazionale vede addirittura in testa Baffonero. Ma Masseto è come New Zealand, quasi imbattibile, e la sfida continua”.

“Nonostante l’annata difficile – spiega l’enologo Alessandro Cellaicaratterizzata da rese piuttosto basse ma da un’ottima qualità delle uve Merlot, Bafforosso 2017 è un vino che al palato risulta morbido e vellutato, pieno e robusto, con una freschezza straordinaria che lo rende unico”.

Baffonero 2017, nonostante l’annata, ha ottenuto punteggi importanti dalla critica internazionale, tra cui 96 di Vinous di Antonio Galloni e 94 di The Wine Advocate e James Suckling.

Note di degustazione: rosso rubino intenso. Al naso risulta marcato da una varietà di frutti neri, in particolare mora, mirtillo e vaniglia. Nel bicchiere la componente aromatica si modifica evolvendo verso il tabacco, la cioccolata e leggermente verso il caffè. In bocca si percepisce tutta la sua complessità. Pieno e robusto, con una freschezza che lo rende lungo e piacevole.

Tags: , , , , ,